Etichette

giovedì 29 novembre 2012

Gebackene Dampfnudeln mit Vanillensauce

1 Pck Trockenhefe
1 TL Zucker
5 EL Milch
500 g Mehl
Salz
25 g Zucker
30 g Butter
1 Ei
1 TL Zitronenschale
30 g Butter
25 g Zucker
Vanillenpudding

Die Dampfnudeln werden bei dieser Variante im Ofen gebacken. Trockenhefe mit 1 TL Zucker und 5 EL lauwarber Milsch verruehren und ca. 5 min gehen lassen, bis sich Blasen bilden. Mehl mit einer Prise Salz, 25 g Zucker, 30 g warmer Butter, Ei und abgeriebener Schale einer unbehandelten Zitrone mischen. Hefeloesung darueber giessen. Waehrend des Knetens nur soviel lauwarme Milsch zugiessen bis sich der Hefeteig leicht vom Schuesselrand loest. Hefeteig abdecken an einem warmen Ort ca. 30 Minuten gehen lassen, bis er sichtbar aufgegangen ist. Teig auf einer leicht bemehlten Flaeche zu einer dicken rolle formen und fuer Dampfnudeln in 6 grosse oder 9 kleine Teile teilen. Aus den Teilen gleichmaessige Kugeln formen und dicht nebeneinander in einer gefettete Auflaufform setzen. Zugedeckt 10 Minuten ruhen lassen. Mit 30 g fluessiger Butter bepinseln und mit 25 g Zucker bestreuen. Im vorheizten Ofen bei 200° auf der underen Schiene in ca. 30 Minuten goldbraun backen. Milch aufkochen und Vanillenpudding vorbereiten. Warme Vanillensauce zu den gebackenen Dampfnudeln reichen.

Allora, questa è la ricetta presa da internet. La mia variante è stata di sostituire il lievito in polvere (il Bertolini per intenderci) con circa 20g di lievito di birra.
Quindi procedere con il classico polish: scioigliere il lievito di birra in 5 cucchiai di latte tiepido, aggiungere una manciata di farina e mescolare fino a far sciogliere il lievito. lasciare riposare fintanto che non si formino delle bollicine.
A questo punto il polish è pronto (il lievito intanto avrà già iniziato ad aumentare) aggiungerlo al resto della farina e procedere come indicato nella ricetta qui sopra. Lasciar riposare per un paio d'ore (coprire con un telo) e poi formare le Kugeln, metterle in una pirofila e lasciar riposare per altri 15 minuti circa, poi ungerle con il burro fuso e spolverare di zucchero. Infornare. I 200° indicati per me sono troppi, poi dipende dal forno. Ho lasciato 200°, poi dopo 20 minuti ho ridotto a 175°. La prossima volta imposterò subito 180°.

Crostini, banalmente

Per guarnire una crema di verdure, una zuppa, prendete delle fette di pane in cassetta e tagliatele a cubetti.
In una bella padella larga mettete olio, una noce di burro, rosmarino, uno spicchio di aglio in camicia e lasciate prendere sapore.
Aggiungete poi i cubetti di pane, fate soffriggere togliendo il rosmarino e l'aglio e aggiungendo sale e pepe.
Attenzione che bruciano!
5 minuti e sono pronti!

lunedì 26 novembre 2012

Plum cake allo yogurt e mirtilli

Ecco qui un dolce facile e veloce!
Ingredienti:
3 uova
125 gr di zucchero
100 gr di burro
150 ml di yogurt bianco intero
200 gr di farina
1 bustina di lievito
1/2 bicchiere di latte
1 vaschetta di mirtilli (o 2)

Far sciogliere il burro e farlo raffreddare.
Nel frattempo montare le uova con lo zucchero fino a quando saranno belle spumose.
Aggiungere quindi lo yogurt e il burro ormai freddo.
Continuando a sbattere il composto aggiungere la farina con il lievito setacciati insieme e mezzo bicchiere di latte.
Alla fine il composto sarà cremoso.
Infarinare i mirtilli e aggiungerli delicatamente al composto.
Imburrare e infarinare uno stampo da plum cake.
Versare il composto e infornare a 180° per 40 minuti.
Se dopo una mezz'ora il plum cake vi sembra troppo colorito coprire lo stampo con un po' di carta d'argento e terminare la cottura. Sarà pronto con la famosa prova stecchino.

Enjoy!

domenica 11 novembre 2012

Tarallucci pugliesi


INGREDIENTI:
500g di farina
200 ml di vino bianco secco buono
125 gr di olio (la prossima volta ne metto meno)
10g abbondanti di sale
pepe

Unire tutti gli ingredienti e impastare. Anche per 20 minuti, fino a che non si ha una bella pasta elastica e liscia (io l'ho fatto fare all'impastatrice)
Coprire la palla di pasta e mettere al fresco per una mezz'ora.
Mettere a bollire una pentola di acqua.
Prendere un po' di pasta per volta e fare dei cilindri con le mani (per la misura vedete voi) e poi dare la forma a goccia.
Quando sono tutti pronti buttarli nell'acqua bollente un po' alla volta, tirarli fuori quando salgono, come gli gnocchi.
Una volta sbollentati tutti metterli su una placca da forno con la cartaforno e infornare a 200° per almeno 30 minuti (controllare).
Lasciar raffreddare e poi mangiare!
Enjoy!

ps la prossima volta aggiungo a metà impasto del peperoncino!


venerdì 9 novembre 2012

Torta alla ricotta

Semplice e veloce ricettina:
300gr farina
300gr ricotta
3 uova
250gr zucchero
una bustina di lievito
50gr burro
latte qb
100 gr gocce di cioccolato

Sbattere i tuorli con lo zucchero e il burro morbido. Aggiungere poi la ricotta e il latte (un bicchiere dovrebbe bastare) e successivamente la farina setacciata con il lievito.
Montare nel frattempo gli albumi a neve ferma e incorporarli delicatamente all'impasto.
Aggiungere le gocce di cioccolato, versare il tutto nella tortiera imburrata e infornare a 180° per una 40ina di minuti.
Enjoy!

lunedì 5 novembre 2012

La vera piadina romagnola



Ecco, stasera mi sono fatta prendere da questa follia, complice il fatto che mia mamma mi ha prestato il suo ferro per piadine.
Non so se cotte in altra maniera hanno la stessa riuscita, assicuro che così sono favolose e mi hanno riportata indietro di millanta anni a Milano Marittima.....
Dunque, la ricetta proviene direttamente da colà, ne sono venute 8.

500 gr di farina
100 gr di strutto (e secondo me più ce n'è e meglio è)
250 ml di latte (o acqua, o metà e metà)
25 gr di sale
bicarbonato un cucchiaino
zucchero un pizzichino

Ho buttato tutto magicamente nel Kenwood e ho lasciato impastare per almeno 10 minuti.
Ho fatto riposare per mezz'ora.
Poi ho messo il ferro sul fuoco, quando una gocciolina d'acqua che ci spruzzate sopra evapora, il ferro è in temperatura.

Fare delle palline e con il mattarello stendere la pasta fino a formare dei dischi (o pseudo tali), purchè siano sottili sottili
Mettere sul ferro.
Far cuocere un paio di minuti per lato. Se si formassero delle bolle romperle con una forchetta.

Consumate subito con prosciutto o salame sono semplicemente divine.....

Enjoy



Torta di noci della nonna Cicci



Prima premessa: con questa torta un'amica di mia mamma vinse il primo premio ad un concorso (lei non era capace di fare torte e quindi chiese aiuto a mia mamma che fece questa)
Seconda premessa: è complicata da fare, direi difficile. Se l'avessi saputo (ma avrei anche potuto intuirlo, leggendo la ricetta...) quindi prendetevi tempo e pazienza per farla.

Ingredienti:
per la pasta frolla:
350g farina
125 zucchero
125 burro
1 uovo (ma siamo sicuri????)
un pizzico di sale, scorza di limone qb
Per il ripieno:
225g zucchero
1dl e mezzo (ne ho messo di più) di panna liquida
1 cucchiaio di miele
180 gr di noci tritate grossolanamente.

Preparare la pasta frolla. Mettere la palla in frigo e procedere con il ripeno:
Mettere in una casseruola al fuoco lo zucchero e farlo sciogliere fino a che non sarà caramellato (attenzione a non bruciarlo!). Versare nel recipiente la panna, rimestando con il cucchiaio fino a a che lo zucchero non si sarà sciolto. (E qui è entrato in azione pure il minipimer, dato che lo zucchero caramellato aveva tutte le intenzioni del mondo tranne che di sciogliersi). Aggiungere il miele e le noci, mescolate bene. Deve risultare un composto denso. Per questo procedimento io ci ho messo un'ora credo ...  :(

Rivestire la tortiere di pasta frolla tenendo da parte pasta a sufficienza per creare un coperchio (io ne ho dovuta fare extra), spalmare sul fondo il composto di noci e ricoprire con il disco di pasta.

Spennellatina di uovo, bucherellare con la forchetta e in forno a 200° per 25/30 minuti circa.

In questo momento l'ho tirata fuori dal forno, sembra una banalissima crostata ripiena, chissà se si lascerà tagliare?? Ha lo stesso peso specifico dell'uranio.....

Boh, vi saprò dire

sabato 3 novembre 2012

Rotolo con crema di nocciole

La torta si compone di tre procedimenti: il rotolo, la crema alle nocciole e la copertura di cioccolata.
Per il rotolo:

4 uova
80 gr di zucchero
50 gr di farina
50 gr di fecola di patate
1 pizzico di bicarbonato
1 scorza di limone grattugiato
Procedere come segue:

Separare i tuorli dagli albumi. Montare gli albumi a neve e metterli a parte.
A parte montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro, spumoso.

Aggiungere la farina e la fecola setacciate, un pizzico di bicarbonato e la scorza di limone grattugiata.
Infine incorporare al composto gli albumi montati a neve.
Stendere della carta forno su una teglia da forno, versate il composto ottenuto e livellate il più possibile.
Infornare la pasta a 180° e cuocere per10-12 minuti.
Su una spianatoia disporre un foglio di cartaforno e rovesciare la pasta sopra, quindi,staccare delicatamente quella usata per la cottura.
Coprire la pasta con un altro foglio di carta forno e arrotolarla mentre è ancora calda.
Nel frattempo preparate il ripieno:

250 g di mascarpone
125g di zucchero
125g di nocciole
100 ml di latte fresco
Procedendo in questo modo:

Montate con una frusta il mascarpone con il latte e lo zucchero fino a ottenere una crema spumosa e lucida.
Unite il composto ottenuto con le nocciole tritate finemente e amalgamate il tutto. (Devo dire che a questi ingredienti io ho aggiunto sia mascarpone che nocciole, in quanto mi sembrava un po' troppo liquido per poter rimanere in forma nel rotolo, quindi circa 300g di mascarpone e circa 150g di nocciole in tutto).

Passare all'assemblaggio del rotolo:
Una volta raffreddata, srotolare la pasta con delicatezza e stendere la crema ottenuta lasciando libero un bordo della pasta.
Arrotolare quindi la pasta su se stessa, avvolgerla nella carta forno e fermatela bene, stringendo il rotolo nella carta forno.
Mettete in frigo per un pochino, il tempo di preparare la glassa al cioccolato, di modo che inizi già a compattarsi.

Per la glassa al cioccolato io ho usato:
200 g cioccolato fondente
70 g di burro
2 cucchiai di acqua
Ho messo tutti e tre gli ingredienti a bagnomaria a sciogliere.

Appena sciolta la cioccolata ho ricoperto per bene il rotolo, cercando di far colare la glassa anche sui bordi.

Ho poi cosparso un po' di granella di nocciole (io ho comprato un Haselnusskrokant in Germania) e ho messo il rotolo in frigo.

L'ho preparato il giorno prima ed è rimasto ottimo per parecchi giorni.

Enjoy!