Etichette

sabato 7 ottobre 2017

Zwetschgenkuchen


INGREDIENTI:

Per una tortiera di 26 cm

Per la base:
90 g burro sciolto
90 g zucchero
2 uova
175 g farina
1 cucchiaino di lievito

Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto cremoso. Distribuirlo sul fondo di una tortiera precedentemente imburrata e infarinata.

Per la farcia:
375 g Quark
1 uovo
1 pacchetto di preparato in polvere per budini - aroma vaniglia
75 g zucchero
scorza di 1/2 limone non trattato
1 kg di prugne 

In una ciotola riunire tutti gli ingredienti (tranne le prugne) e con una frusta elettrica mescolarli fino a ottenere una crema liscia. Distribuire sulla base di pasta nella tortiera.

Snocciolare e tagliare a spicchi le prugne. Mettere gli spicchi a raggiera sulla crema al Quark in maniera abbastanza ravvicinata.
Più prugne ci sono e meglio è.

Per lo Streusel:
125 g farina
60 g burro
100 g zucchero (di canna meglio, ne ho messo meno, circa 80gr)

In un robot con la lama mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto a briciole (il burro è meglio farlo a pezzettini prima, oppure scioglierlo). Se non si dispone di un mixer a lama impastare tutto ocn le mani fino ad ottenere delle grosse briciole di pasta che andranno poi distribuite sulle prgne in modo da coprire tutta la superficie della torta.

In forno 50 minuti a 180°

Il giorno dopo o comunque dopo qualche ora di raffreddamento la torta risulterà più buona.

Enjoy

ps l'ideale per questa torta sono le prugne piccole e oblunghe a buccia scura e polpa verde/gialla in quanto sono le meno dolci e stanno benissimo insieme alla crema di Quark che è dolce. 







domenica 1 ottobre 2017

Heidelbeer-Quarktorte


Buona, soprattutto se avete dei mirtilli freschissimi

Per la base:
60 gr di zucchero
120 gr di burro
180 gr di farina
una presina di sale

Mescolare rapidamente tutti gli ingredienti (ho usato il mixer con la lama fino a che non si è formata una palla). Mettere a riposare in frigo per una mezz'ora, dopodiché stenderla in una Springform di 26 cm (imburrata e infarinata o ricoperta di carta forno) facendola salire anche un po' ai bordi. Fate in modo che sia sottile. Bucherellarla con una forchetta e infornarla a 180° per una decina di minuti di precottura.

Per la crema al Quark e mirtilli:
250 gr circa di mirtilli
500 gr di Quark
100 gr di panna da montare
2 uova intere
8 cucchiai di zucchero (un po' meno, era un po' dolce)
1 busta di preparato per budino alla vaniglia
una presina di sale

Con lo sbattitore mescolare tutti gli ingredienti tranne i mirtilli fino ad ottenere una crema omogenea. Aggiungere la metà dai mirtilli e mescolare piano per non romperli.

Versare il composto di Quark nella tortiera con la base precotta e decorare con i restanti mirtilli la superficie avendo l'accortezza di passarli prima in un pochino di fecola di patate per evitare che sprofondino nella crema.

In forno a 180° per circa altri 25/30 minuti

Enjoy!

lunedì 4 settembre 2017

Una caprese diversa

Per un pranzo con amici volevo mettere in tavola un aperitivo fresco e non troppo pesante ma che fosse anche tipicamente italiano.
Ho preparato quindi questi bicchierini con mousse di mozzarella e gelatina di pomodori.

Il procedimento è facilissimo
Si prende una mozzarella di bufala a testa di quelle piccole da 125 gr, si mette nel frullatore insieme ad un pochino di panna e si fa frullare il tutto fino ad ottenere una crema.

La gelatina di pomodoro invece l'ho preparata unendo ad una buona passata di pomodoro un pochino di acqua, un pizzico di sale e una busta di gelatina istantanea.

Nei bicchierini primi si mette la crema di mozzarella, poi la gelatina di pomodoro e via in frigo a rassodare.

Per servire aggiungere un ciuffetto di basilico.

Effetto sorprendente, gusto buono, è piaciuta molto!




sabato 12 agosto 2017

Cheesecake alle pesche


INGREDIENTI:

500 gr di formaggio fresco (ho usato il Quark)
500 gr di panna da montare
4 o 5 pesche gialle (noce o normali, come preferite)
100/150 gr di zucchero (dipende da quanto vi piace dolce)
12 gr di colla di pesce
15/16 biscotti digestive
100 gr di burro
un paio di cucchiai di zucchero scuro
un lime
500 ml di succo di frutta giallo (mango, papaya, maracuja, misto, quello che preferite, io ho usato pesche e maracuja)
30 gr di gelatina istantanea in polvere

PROCEDIMENTO:

Pelare le pesche (se sono pesche noci potete lasciare la buccia), tagliarle a fettine o a pezzettini e metterle in una ciotola con un cucchiaio di zucchero. Lasciar risposare in frigo.

Mettere a mollo la gelatina in fogli in acqua fredda.

Sbriciolare/triturare i biscotti, aggiungere due cucchiai di zucchero scuro e 100 gr di burro sciolto a fuoco dolce o nel microonde. Distribuirli sul fondo della springform (la mia è da 24 cm) foderata di carta da forno pressando bene e mettere in freezer a rassodare (meglio del frigo). Mi raccomando di foderare molto bene anche le pareti della springorm (io taglio delle strisce e per essere sicura che aderiscano molto bene alla forma prima la imburro).

Strizzare la colla di pesce che si sarà ammorbidita e metterla in un pentolino con poco della panna, far sciogliere a fuoco bassissimo. Togliere dal fuoco, lasciare intiepidire.

In una capiente ciotola mescolare il formaggio con lo zucchero. Frullare le pesche e aggiungerle al composto. Montare la panna ben ferma e incorporarla al formaggio e pesche. In ultimo aggiungere la panna con la colla di pesce. Se vi risulta poco dolce potete zuccherare anche la panna montata, per me con poco più di 100 gr andava bene.

Togliere lo stampo dal freezer e distribuire la crema ottenuta sui biscotti. Riporre in frigo a rassodare.

Quando la massa sarà sufficientemente solida preparare la gelatina di frutta. Prendere 500 ml di succo di frutta, unire la buccia e il succo di lime e un paio di cucchiai di zucchero (assaggiare, a me piace un po' acidula, ma va a gusti) e aggiungere mescolando a freddo in continuazione la busta di gelatina istantanea. Nel giro di qualche minuto inizia a rapprendersi. Versarla sulla torta partendo dal centro e creare uno strato di circa 1 cm.

Rimettere la torta in frigorifero qualche ora prima di servirla. Sarebbe carina decorata con qualche fettina di pesca tenuta da parte, un lampone, una fogliolina di menta (io come sapete queste cose non le so fare).

Enjoy!

Ps le varianti sono ovviamente infinite: la prossima la farò con le fragole e la gelatina di succo di frutti rossi.











lunedì 31 luglio 2017

Moussaka con patate

Io la pubblico, poi se Christina vuole correggere qualcosa ben venga! Vorrei anche dire che questa è la versione "pesante", ma buonissima, astenersi chi mangia solo sano


INGREDIENTI:

Melanzane - almeno 3
Patate circa 300 gr
Carne macinata (ho usato il misto maiale manzo) 400 ge
Passata di pomodoro a occhio
1 cipolla
abbondante olio per friggere
sale
pepe
alloro
un pochino di vino rosso


Al posto della besciamella normale ho fatto una salsa Mornay (che sarebbe besciamella con aggiunta di formaggio parmigiano e tuorlo d'uovo, sale, pepe e noce moscata)

PROCEDIMENTO:

Con la passata di pomodoro, la trita e la cipolla preparare un ragù. Io ho aggiunto un goccio di vino rosso e una foglia di alloro.

Mentre cuoce il ragù (che non deve rimanere acquso, quindi ci vuole una mezz'ora abbondante) privare le melanzane della loro buccia, tagliarle a fette non troppo sottili e friggerle in abbondante olio (si, io non le metto mai a scolare l'acqua, è inutile). Pelare le patate, tagliare anch'esse a fette non troppo sottili e farle saltare in padella per qualche minuto con un filo d'olio.

A questo punto iniziare a disporre in una teglia capiente e leggermente unta uno strato di patate, seguito da uno di melanzane. Ricoprire con ragù e poi con un ultimo strato di melanzane.

Ricordarsi di salare le verdure.

Da ultimo ricoprire il tutto con la salsa.

In forno a 180° per 30 minuti circa.

E' una bomba. 





venerdì 21 luglio 2017

Sciroppo di menta


Per preparare questa delizia occorrono:

500 ml di acqua
500 gr di zucchero
50 foglie di menta (circa)
mezza buccia di limone

Tritare insieme la metà dello zucchero le foglie di menta lavate e strizzate. Le foglie devono essere molto verdi.

Fate sciogliere l'altra metà dello zucchero nell'acqua e portate a bollore.

Unire all'acqua e zucchero la menta e la buccia di limone.

Fate riposare almeno 3 ore.

Filtrare il liquido con un colino a maglie molto strette in una bottiglia sterilizzata munita di tappo.

Conservare in frigorifero.

Alcune considerazioni: non è verde brillante, ma più verde olio di oliva. Questo può dipendere secondo me da due fattori: la menta aggiunta al'acqua calda e l'esagerata macerazione (io l'ho lasciata tutta la notte in frigorifero). Per migliorare il colore si può ovviamente aggiungere della clorofilla.
Tuttavia il gusto è eccezionale. Assolutamente da provare per chi ama la menta.

domenica 16 luglio 2017

Salsa alle prugne per accompagnare gli arrosti

L'arrosto di maiale di oggi era leggermente asciutto, con questa salsa ho salvato il pranzo




Prendete 4 o 5 prugne secche, tagliatele a pezzetti e mettetele in una padella con olio, una noce di burro, aglio in camicia e una bella cipolla grande anch'essa tagliata a pezzi grossi.
Non far rosolare, ma bagnare con vino (meglio sarebbe usare un Porto) e acqua e far cuocere fino a che sia la cipolla che le prugne si saranno sfaldate per bene, aggiungendo sale e pepe q.b.
Più liquido utilizzate e migliore verrà la salsa. Io alla fine ho aggiunto anche un cucchiaio scarso di panna da cucina, ma non è indispensabile.


Togliere l'aglio e passare il tutto al minipimer fino ad ottenere una salsa (se occorre aggiungere del brodo per renderla più liquida).

L'arrosto con questa salsa ci ha guadagnato notevolmente!

Ps la foto non è mia, ma era esattamente così