Etichette

giovedì 22 giugno 2017

Torta soffice alle pesche




INGREDIENTI:

una pesca
un bel limone biologico piuttosto grande
220 gr di zucchero (ci vogliono proprio tutti!)
3 uova
100 gr di burro
220 gr di farina
lievito vanigliato
sale un pizzico


Affettate una pesca in fettine molto sottili (un po' acerba è meglio) e mettete le fettine in un colino ricoperte con qualche pizzico di zucchero, per asciugarle.

Grattate tutta la buccia del limone, stemperatela con un bel pizzico di sale. Aggiungere le uova e sbattete a lungo con un frullino elettrico, l'impasto deve risultare molto spumoso.

Aggiungere lo zucchero, montare ancora, deve diventare compatto, elastico - e poi unire il burro sciolto precedentemente a bagnomaria. Montare fino ad avere un composto molto fermo.

A parte mescolare la farina con una bustina di lievito vanigliato e aggiungetela piano piano all'impasto.

Sbattere ancora, quando l'impasto è soffice; mettetelo in una tortiera imburrata e infarinata, scuotetela per livellare l'impasto, poi ricoprite delicatamente la superficie con le fettine di pesca. 
Non esagerate  con la frutta.


40 minuti a 180° poi spolveratina leggera di zucchero a velo.

Se la frutta sparisce in cottura (come è successo a me) poco male, ma significa che le fette erano troppo spesse e la frutta troppo bagnata.

Ricetta di Paola Visconti, la stessa della "Sbriciolosa"! Si può usare frutta a piacimento, la ricetta originale prevede mele e pinoli, altro goloso abbinamento da provare assolutamente!

mercoledì 21 giugno 2017

Torta al rabarbaro con farina di mais



INGREDIENTI

500 gr rabarbaro
300 gr zucchero
125 gr burro morbido
2 uova
150 gr farina
155 gr farina di mais
1cucchiaino di bicarbonato
1cucchiaino di cannella (non l'ho messa)
1 pizzico di sale
1/2 bustina di vanillina
250gr yogurt

Tagliare il rabarbaro a pezzettini piccoli (1 cm ca), mescolarlo con 100 gr di zucchero e lasciarlo riposare per 20 minuti.

Montare il burro con la vanillina aggiungendo a poco a poco il resto dello zucchero e le uova, fino ad ottenere un composto spumoso.
A parte mescolare bene le due farine con il bicarbonato, il sale, la cannella.
Aggiungere alle uova montate le farine e lo yogurt mescolando velocemente.
Incorporare il rabarbaro e versare l'impasto in una tortiera a cerniera ben imburrata

Far cuocere per circa 50/60 minuti in forno a 180° (160° se ventilato) Dopo circa 40 minuti ricoprire la torta con un po' di carta d'argento per evitare che scurisca troppo in superficie.

Sfornare e lasciar raffreddare, poi togliere dalla tortiera e cospargere di zucchero a velo.

Da servire con una crema alla vaniglia (le fragole ce le ho aggiunte io....)

Enjoy!











sabato 22 aprile 2017

Quasi una pizzetta


Idea simpatica per aperitivo

Ingredienti:
pasta per la pizza
pomodori
mozzarella
prosciutto
olio, sale e origano

Procedimento:
Si prendono i pomodori, si taglia via il coperchio per farne delle coppette. Si svuotano per bene.
Si prende la pasta della pizza e con questa si avvolgono i pomodori come meglio vi riesce, formando dei cestini.
Si riempiono i pomodori a piacere. Io ho messo prosciutto, mozzarella sminuzzata condita con olio, pepe e sale. Due foglioline di origano e sono pronti da mettere in forno.
180° una ventina di minuti.

Enjoy!

PS come con la pizza le varianti dipendono soltanto da dispensa e fantasia! La mozzarella meglio quella per la pizza, altrimenti rilascia troppo liquido

giovedì 20 aprile 2017

Torta salata pere e brie

Una buona alternativa alle solite torte salate.

Ho usato una grande pera abate che ho tagliato a pezzettini piuttosto piccoli (circa 350gr). Ho messo i pezzettini di pera in una casseruola a cuocere per un quarto d'ora circa con una noce di burro, un pochino di vino bianco, sale e pepe.

In una ciotola ho amalgamato bene due uova a parmigiano, panna (o latte), un pochino di gouda grattugiato e a 200gr di brie tagliato a pezzettini. Sale e pepe.

Una volta tiepide ho aggiunto le pere cotte

Foderare la tortiera con la pasta (brisée o sfoglia o frolla salata come preferite voi), versare il composto nella pasta, creare la crosticina da spennellare con il rosso d'uovo e un goccio di latte e mettere in forno a 180/200 gradi per una quarantina di minuti,

Niente foto stavolta, non ho fatto in tempo.

Enjoy!


martedì 18 aprile 2017

Torta ricotta e pere della Costiera Amalfitana

Torta fresca, nonostante la panna direi estiva. Facile da fare!


INGREDIENTI

Per la pasta:
 4 uova
 140 gr di zucchero
 40 gr di zucchero a velo
 140 gr di farina di mandorle
 30 gr di burro 
 60 gr di farina 00

Per la farcia:
 250 gr di ricotta (chi ce l’ha faccia un misto con ricotta vaccina e ricotta di pecora)
 75 gr di zucchero (anche meno, è risultata un po’ troppo dolce per i miei gusti)
 250 ml di panna per dolci
 350 gr di pere (una grossa pera e mezza)
 1 cucchiaio di succo di limone
 1 cucchiaio di zucchero a velo
 1 noce di burro

PROCEDIMENTO:

Farcia: 
Sbucciare e pulire le pere e tagliarle a pezzettini, metterle in un pentolino dal fondo spesso insieme ad una noce di burro, un cucchiaio di zucchero e un cucchiaio di succo di limone. Cuocere le pere con un coperchio per 15 minuti circa a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto. Non appena saranno morbide, spegnere la fiamma e lasciarle raffreddare.
In una terrina lavorare a crema la ricotta con lo zucchero.
Aggiungere le pere raffreddate e mescolare.
Aggiungere infine la panna precedentemente montata e amalgamare delicatamente con un cucchiaio di legno. Mettere la crema di ricotta e pere in frigo a raffreddare.

Pasta "biscotto":
Separare i tuorli dagli albumi. Montare 3 albumi a neve e quando saranno belli sodi, aggiungere un cucchiaio di zucchero a velo.
In una terrina a parte, montare i tuorli e 1 albume con lo zucchero, fino a renderli spumosi, aggiungere la farina di mandorle e la farina 00 a pioggia. Aggiungere il burro fuso intiepidito e continuare a montare fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Infine aggiungere al composto gli albumi precedentemente montati a neve.
Incorporare gli albumi con un cucchiaio di legno, mescolando delicatamente fino ad ottenere un composto quasi fluido.
Imburrare ed infarinare uno stampo a cerniera e versare metà dell'impasto del biscotto al suo interno e cuocere a 200°C per 10 minuti in forno già caldo.
Una volta cotto il primo biscotto, toglierlo dallo stampo, imburrare ed infarinare di nuovo, versare l'altra metà del composto e cuocere per 10 minuti a 200°C. Otterremo così 2 dischi di pasta biscotto che lasceremo raffreddare su un piano. (Non ho idea se si possa cuocere insieme e poi tagliare in orizzontale la pasta, io ho seguito questo procedimento ed è venuto bene)

Assemblaggio:
Adagiare un disco biscotto sulla base di uno stampo a cerniera e versare sulla sua superficie la crema di ricotta e pere livellandola bene.
Coprire ora con l'altro disco di pasta ed esercitare una piccola pressione sulla superficie per far sì che la farcia sia della stessa altezza in tutti i punti.
Riporre la torta in frigo per almeno 2 ore, non essendoci gelatina ha bisogno di un po’ di tempo per rapprendersi.
Togliere la torta ricotta e pere dallo stampo, spolverizzare con lo zucchero a velo e servire.

Enjoy!

Ps anche se si chiama biscotto la pasta è morbida, tipo pan di spagna. In alcune ricette viene bagnata con uno sciroppo alcolico alle pere, ma a me non piace l’alcol nei dolci.








mercoledì 22 marzo 2017

Sfogliatelle di mele

In sè la ricetta è banalissima, ma le ho fatte per sperimentare la pasta sfoglia semplice fatta in casa seguendo la ricetta di Vittorio in Vivalafocaccia.com

Quindi per la sfoglia si procede secondo questa ricetta:

http://vivalafocaccia.com/ricette/ricetta-pasta-sfoglia-semplice/

Dopodiché potete usarla come più vi pare, io ho affettato due mele sottili, le ho spennellate di marmellata ammorbidita in un pentolino con un pochino di acqua e cosparse di mandorle a lamelle.

Disposte nel centro di 6 rettangoli le mele fanno si che la sfoglia si alzi solo ai bordi.

Ovviamente prima di infornare a 180° per 10/15 minuti si spennellano i bordi con un pochino di tuorlo e latte per renderli belli scuri e lucidi.

Eccole:


E' piuttosto evidente che una marmellata gialla sarebbe stata più adatta........  una spolverata di zucchero a velo e voilà, buona merenda!

martedì 21 marzo 2017

Tortilla


Per una padella di 24 cm circa:
500 g di patate
200 g di cipolle
5 uova
sale e pepe
150 g di olio

Pelate le patate e tagliatele a cubetti piccoli, pulite la cipolla e affettatela non troppo sottilmente. 

In un'ampia padella scaldate l'olio, unite le patate e fatele cuocere per 2-3 minuti a fuoco medio, non devono friggere ma cuocere lentamente anche all'interno. Unite la cipolla e cuocete con coperchio per 15 minuti. Una volta cotte, scolate le patate e cipolle dall'olio e versatele in una ciotola. 
A parte sbattete molto bene le uova in modo da renderle spumose, regolate di sale e pepe poi unitele alle patate. Mescolate con cura per uniformare il composto. 
Scaldate una padella antiaderente di 22-24 cm di diametro e versate il composto, fatelo cuocere con coperchio per 10 minuti. Quando il fondo sarà dorato, rovesciate la tortilla aiutandovi con un coperchio e cuocetela bene anche dall'altro lato per altri 10 minuti. Trasferite la tortilla di patate su un piatto da portata e gustatela calda o tiepida. 


Questa la ricetta del Cucchiaio d'Argento. 

La prossima volta io salerò anche le patate, sono rimaste insipide e metterò più cipolla che alla fine si sentiva poco.


E' veramente una stupidata, ma soprattutto fredda è ottima.