Etichette

lunedì 5 novembre 2012

La vera piadina romagnola



Ecco, stasera mi sono fatta prendere da questa follia, complice il fatto che mia mamma mi ha prestato il suo ferro per piadine.
Non so se cotte in altra maniera hanno la stessa riuscita, assicuro che così sono favolose e mi hanno riportata indietro di millanta anni a Milano Marittima.....
Dunque, la ricetta proviene direttamente da colà, ne sono venute 8.

500 gr di farina
100 gr di strutto (e secondo me più ce n'è e meglio è)
250 ml di latte (o acqua, o metà e metà)
25 gr di sale
bicarbonato un cucchiaino
zucchero un pizzichino

Ho buttato tutto magicamente nel Kenwood e ho lasciato impastare per almeno 10 minuti.
Ho fatto riposare per mezz'ora.
Poi ho messo il ferro sul fuoco, quando una gocciolina d'acqua che ci spruzzate sopra evapora, il ferro è in temperatura.

Fare delle palline e con il mattarello stendere la pasta fino a formare dei dischi (o pseudo tali), purchè siano sottili sottili
Mettere sul ferro.
Far cuocere un paio di minuti per lato. Se si formassero delle bolle romperle con una forchetta.

Consumate subito con prosciutto o salame sono semplicemente divine.....

Enjoy



Nessun commento:

Posta un commento