sabato 30 marzo 2013

Consigli per gli acquisti


Non faccio sempre pubblicità ed in genere preferisco fare da me... ma quando al super (Coop) ho visto questo piccolo pacchettino mi sono detta "perchè no".
E' stata una buona scelta.
Stasera ho fatto i panzerotti classici con pomodoro e mozzarella.
Sono venuti ottimi. si gonfiano e friggono in un attimo (attenzione che diventano amari in fretta!)
Per il ripieno ci si può ovviamente sbizzarrire, io ho preparato un sughetto pomodoro e basilico piuttosto ritstretto (temevo colasse tutto fuori in frittura ed infatti la consistenza andava bene) e ho tagliato a cubetti piccoli piccoli una mozzarella (la meno acquosa che trovate, anche la Galbani per pizza per intenderci, va bemissimo).
Tuffati in olio bollento un minuto.
Davvero buoni!

domenica 3 marzo 2013

Gnocchi alle erbe con crema di porri



Questi sono proprio, proprio buoni!!

INGREDIENTI PER GLI GNOCCHI
Patate farinose (di media grandezza) 1 kg
Erbe aromatiche tritate 2 cucchiai (basilico, prezzemolo, erba cipollina, timo)
Farina tipo 00, 300 gr
Sale q.b.
Uova 1

INGREDIENTI PER LA CREMA DI PORRI
Porri 350 gr
Brodo vegetale 200 ml circa
Burro 30 gr
Olio di oliva extravergine, 2 cucchiai
Pepe bianco macinato
Sale q.b.

Per preparare gli gnocchi alle erbe con crema di porri lavate e fate lessare le patate, intere e ancora con la buccia, per circa  mezz'ora in acqua salata (se volete utilizzare una pentola a pressione ci vorranno circa 15 minuti). Trascorso questo tempo verificate la cottura delle patate, quindi scolatele, lasciatele leggermente intiepidire e sbucciatele ancora calde. Passatele al setaccio ( o in uno schiacciapatate) facendo cadere la purea direttamente su una spianatoia o in una ciotola capiente. Tritate finemente le erbe aromatiche (basilico, prezzemolo, erba cipollina, timo) e unitele alle patate , aggiungete la farina, l'uovo e aggiustate di sale. Impastate con le mani (non troppo a lungo) fino ad ottenere un composto omogeneo e piuttosto compatto.
Con l’impasto ottenuto formate dei “bastoncini” del diametro di circa 2,5 cm e tagliateli a pezzetti di circa 2 cm. Passate ogni pezzetto sull'apposita tavoletta di legno rigata  (o sui rebbi di una forchetta) per formare le caratteristiche striature degli gnocchi e l'incavo sottostante, che servirà per meglio raccogliere il condimento. Ponete gli gnocchi ottenuti in un luogo fresco, adagiati su un telo pulito e leggermente infarinato.
Preparate ora la crema di porri: mondate, lavate e tagliate finemente i porri (solo la parte bianca e tenera), quindi metteteli ad appassire in una tegame con olio e burro per 15- 20 minuti a fuoco bassissimo, poi aggiungete il brodo vegetale e continuate la cottura fino a che diventeranno molto teneri. Unite il pepe bianco e aggiustate eventualmente di sale, quindi frullate il tutto fino ad ottenere una crema. Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata (una porzione per volta) per pochi minuti quindi, quando vengono a galla, scolateli e uniteli alla crema che avrete posto in una padella. Fateli saltare qualche secondo a fuoco medio per amalgamarli alla crema, poi serviteli ancora caldi . 

Ora, a me non sono mai venuti così, quindi al posto di fare gli gnocchi come descritto sopra li ho buttati a cucchiaiate in acqua salata bollente e poi li ho scolati, messi in una pirofila e ricoperti di cremina a porri. In questo modo sono brutti da vedere, ma molto, molto buoni!
Altra microvariazione: nei porri in padella ho aggiunto un cucchiaino di panna da cucina.....

Enjoy