lunedì 30 giugno 2014

Tortellini di lillà (ricetta medievale)

Per 6 persone:

200 gr. di petto di cappone
200 gr. di lonza di maiale
100 gr. di parmigiano grattugiato
50 gr. di fiori di lillà
un pizzico di pepe nero
un pizzico di cardamomo
n. 4 chiodi di garofano
n 2 uova
50 gr. di burro
sale
n. 2 litri di brodo di carne

Per la sfoglia:

per 6 persone

500 gr. di farina
2 uova intere
2 chiari d'uovo
acqua

Versate 400 gr di farina a fontana su di una spianatoia, incorporate i chiari d'uovo e le due uova intere. Cominciare ad impastare ed aggiungere poco alla volta l'acqua, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.Utilizzare la restante farina quando stenderete la sfoglia, che dovrà risultare sottile, ma consistente.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Tagliare a pezzi la carne e rosolare per qualche minuto in una teglia con il burro. Aggiungere i fiori di lillà e cuocere ancora per qualche minuto a fuoco lento.
Tritare il composto al mixer ed incorporare il parmigiano grattugiato, il pepe, il cardamomo e le due uova. Amalgamare ed aggiustare di sale.
Stendere la sfoglia e tagliare a quadratini di 4 cm di lato. Riempire con pizzichi del composto, ripiegare la sfoglia a triangolo, sigillare i bordi ed  unire le due estremità del triangolo pizzicando. Cuocere in brodo salato per cinque minuti e servire in scodella con il brodo.

Ravioli bianchi (ricetta medievale)

Per 4 persone:

150 gr. di pecorino del tipo "marzolino" fresco
150 gr. di caprino fresco
100 gr. pecorino stagionato grattugiato
n. 4 chiari d'uovo
30 gr. di burro
un pizzico di zenzero
olio di oliva
farina
cannella in polvere

Tritare il marzolino ed il caprino. Mettere in una terrina ed incorporare il pecorino stagionato grattugiato, i chiari d'uovo, il burro ammorbidito e lo zenzero.
Impastare accuratamente il composto e preparare delle piccole polpettine con le mani. Posarle sulla spianatoia, cospargerle di farina e farle rotolare nel palmo della mano in modo che siano uniformemente infarinate. Portare ad ebollizione del brodo di carne, buttarvi i ravioli e scolarli quando vengono a galla. Disporre in un piatto, irrorare con burro fuso, cannella ed una spruzzata di zucchero.
E' particolare non solo il contrasto di sapori, ma anche il fatto che la farina cuoce formando un guscio duro, mentre l'interno di formaggio resta morbido.

Peperata gialla da pesce

Questa salsa è l'ideale per accompagnare i pesci bolliti e l'arrosto.

Per 6 persone

2 fette di pane casereccio (con la crosta)
3/4 bicchiere di vino rosso
1/4 bicchiere di aceto balsamico
1 cucchiaino di pepe nero macinato
1 cucchiaino di cannella grattugiata
1 cucchiaino di noce moscata grattugiata
1 cucchiaino di zenzero grattugiato
1 bustina di zafferano in polvere
pepe nero macinato
sale

Fate abbrustolire le fette di pane al forno. In una pentola da fondo spesso mettete il pane, il vino, l'aceto balsamico, portate ad ebollizione sempre mescolando; aggiungete lo zafferano e fate cuocere ancora qualche minuto. Passate la salsa ottenuta nel tritatutto, aggiungete il pepe e le spezie rimaste. La salsa deve risultare molto pepata, per cui, volendo, potete aggiungere altro pepe.

Sapor camellino (ricetta medievale di Mastro Martino)

Questa salsa è ottima per accompagnare pesci bolliti, arrosti e verdure lessate. Un sapore diverso dal solito...

Per 6 persone
1/4 di bicchiere di uva passa
3 fette di pane casereccio abbrustolito
1 bicchiere di agresto (oppure metà bicchiere di succo di limone e metà bicchiere d'acqua)
1 bicchiere di vino rosso
1 cucchiaino di cannella macinata
1/4 cucchiaino di noce moscata macinata
1/4 cucchiaino di chiodi di garofano macinati
sale e pepe

Fate ammorbidire l'uva passa in acqua tiepida (circa 1 ora). Nel frattempo bagnate il pane con mezzo bicchiere di vino. Passate il pane ammorbidito e strizzato al mortaio o tritatutto insieme all'uva passa; tritate bene il tutto. Aggiungete il vino rimasto, le spezie, il sale , il pepe e alla fine l'agresto.

Involtini di carne di cavallo (ricetta della nonna Giuseppina)

Mi sono state passate poche ricette "di famiglia", peccato, perchè pare che la nonna (pugliese) fosse una gran cuoca...

Ingredienti:

Una fetta di carne di cavallo per persona

Pancetta (un paio di fette per involtino)

Parmigiano grattuggiato

Uva sultanina

sale e pepe

Per il sugo:

Passata di pomodoro

aglio

basilico

sale

Prendete le fette di carne che devono essere abbastanza sottili (nel caso usate un pestacarne) e iniziate mettendo due o tre fette di pancetta,  un bel pizzicone di parmigiano, un cucchiaino di uvetta passa, sale e pepe. Arrotolate e fermate con uno stuzzicadenti per lato in modo che non fuoriesca il ripieno ed uno sopra per bloccare.

Fate rosolare l'aglio e aggiungete gli involtini, fate dorare, aggiungete la passata di pomodoro,i basilico, salate e pepate e fate cuocere finchè la carne non è tenera.

Si possono mangiare da soli, o come (mega) piatto unico condendo delle orecchiette con il sugo e posandoci sopra l'involtino.

Ovviamente si può sostituire la carne di cavallo con qualsiasi altro tipo e buon appetito!

domenica 29 giugno 2014

Piccoli peperoni ripieni

Ricettina facile e veloce ma buona:
INGREDIENTI
setto e otto piccoli peperoni (rossi, gialli, arancioni)
macinato di carne mista
prezzemolo
aglio
parmigiano
uovo
pane grattato

Preparare il ripieno come per fare un polpettone.
Lavare i peperoni, togliere la calotta, pulirli da semi e filamenti.
Imbottire i piccoli peperoni con il misto di carne
In forno in una teglia con un filo di olio e un goccio di vino a 160°
Se a un certo punto si scuriscono troppo da un lato, girarli
In tutto non più di 30 minuti di forno

Enjoy