domenica 10 ottobre 2010

Pan di Mort (io ci provo)


Sempre dal ricettario milanese della mamma (da come è scritto dedurrete che ha qualche annetto...!!)

INGREDIENTI:
500 gr biscotti secchi
250 gr farina bianca
300 gr zucchero semolato
125 gr fichi secchi tagliuzzati
125 gr uva sultanina
100 gr mandorle spellate e tritate
6 gr lievito sbriciolato
4 albumi
vino bianco secco - cannella in polvere - ostie - zucchero a velo

Faccia ammorbidire l'uva sultanina in acqua tiepida per 15 minuti.
Riduca i biscottini secchi in polvere finissima.
Sulla spianatoia mescoli farina, mandorle, uvetta e biscotti.
A questi ingredienti unisca i fichi, lo zucchero, un'idea di cannella ed il lievito.
Dopo aver bene amalgamato questi ingredienti, formi con essi la fontana.
Versi gli albumi ed impasti.
Dovrà ottenere un composto di giusta consistenza, per arrivare a questo, mentre impasta, versi quel tanto di vino bianco che basta.
Energicamente lavori l'impasto per circa 10 minuti quindi formi dei panini allungati all'estremità.
Sistemi i panini nella placca del forno, ma prima sotto ognuno metta alcune ostie (quante ne occorrono, e ciò dipende dalla loro grossezza).
Passi in forno a 180°
La cottura di questi pani sarà completa quando spezzandone uno vedrà che è secco anche internamente.
Prima di servirli spolverizzi con zucchero a velo.

Nel giorno dedicato ai morti, i pasticceri milanesi confezionavano questi "pan" utilizzando i residui delle diverse paste, raccolti durante i giorni precedenti.
Alcune varietà d'oggi dì: nocciole anzichè mandorle, arancia o cedro canditi anzichè uvetta.

Per concludere, la tradizione vuole che si consumino uno d due giorni dopo.
A tal proposito potranno essere conservati in vasi di vetro chiusi ermeticamente.

Vino consigliato: Prosecco di Conegliano / Valdobbiadene



Nessun commento:

Posta un commento